OpinioneFacebook cambia nome: ora si chiama Meta, e punta...

Facebook cambia nome: ora si chiama Meta, e punta alla realtà virtuale

Ascolta la versione audio dell’articolo

Meta, che sta per Metaverso. È il nuovo nome di Facebook Inc., annunciato dal Ceo Mark Zuckerberg durante l’evento Facebook Connect. Una decisione, quella di cambiare nome all’azienda, che era nell’aria da giorni, e della quale avevamo scritto. Troppo ingombrate, ormai, per una società che connette miliardi di persone con app diverse e che punta con decisione al Metaverso, chiamarsi ancora Facebook. Anche e soprattutto perché i dolori del social media blu sono continui, con inchieste e scandali che stanno forse crocifiggendo oltre modo Zuckerberg.

Il Ceo, che durante l’evento è apparso saldamente al timone dell’azienda (smentendo le voci che lo volevano dimissionario), ha spiegato per Facebook era arrivato il momento di cambiare nome. E ha annunciato Meta. «In questo momento, il nostro brand è così strettamente legato a un prodotto che non può assolutamente rappresentare tutto ciò che stiamo facendo oggi, figuriamoci in futuro», ha spiegato Zuckerberg annunciando il cambio di nome dell’azienda.

«Il metaverso è la prossima frontiera»

«Nel corso del tempo, – ha aggiunto – spero che saremo visti come un’azienda del metaverso e voglio che il nostro lavoro e la nostra identità siano ancorati a ciò che stiamo costruendo. Il metaverso è la prossima frontiera. D’ora in poi, saremo al primo posto nel metaverso, non in Facebook».

Il Ceo ha spiegato ancora: «Oggi siamo visti come una società di social media, ma nel nostro Dna siamo un’azienda che costruisce tecnologia per connettere le persone e il metaverso è la prossima frontiera proprio come lo era il social networking quando abbiamo iniziato. La nostra speranza è che entro il prossimo decennio il metaverso raggiunga un miliardo di persone, ospiti centinaia di miliardi di dollari di eCommerce e supporti posti di lavoro per milioni di creatori e sviluppatori».

Nuovo ticker dal 1° dicembre

Secondo Zuckerberg «il metaverso sarà il successore di Internet mobile. Saremo in grado di sentirci presenti – come se fossimo proprio lì con le persone, non importa quanto siamo distanti. Saremo in grado di esprimerci in nuovi modi gioiosi e completamente immersivi». La società ha fatto sapere che le sue azioni inizieranno a essere negoziate con un nuovo ticker, MVRS, a partire dal primo dicembre.Faranno parte di Meta i due social Facebook e Instagram, oltre all’app di messagistica istantanea WhatsApp e la divisione dei visori di realtà aumentata Oculus.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le ultime notizie

Ucraina ultime notizie. Kiev, servono 750 miliardi per la ricostruzione: Mosca paghi. Putin: «Avanti unitamente l’offensiva»

Zelensky assicura: le truppe ucracone ritorneranno a Lysychansk. Prende il via oggi a Lugano, con Svizzera, l’Ukracone Recovery Conference. Attesa la partecipazione, tra gli altri, del primo mconistro ucracono Denys Shmyhal e della moderatore della Commissione europea Ursula von der Leyen

Chicago, sparatoria alla parata del 4 luglio: almeno 6 morti

Secondo alcuni testimoni, l’attentatore si trovava sul tetto di un negozio e da lì ha scaricato sulla folla

Bundesbank contro lo scudo Bce: le tre condizioni del presidente Nagel

Il nuovo strumento atteso al dirigente del 21 luglio è già sotto attacco. Da Francoforte: «Attenti a usare la sistema monetaria per limitare i premi a rischio»

Havea cresce con le partnership e punta sull’Italia

La società di investimento BC Partners ha avviato trattative con 3i Group e Cathay Capital per acquisire una notifica di grosso nel gruppo francese di natural healthcare

La filiera del jeans, laboratorio ideale di circolarità e trasparenza

a causa di ridurre l’impatto ambientale serve l’impegno di tutti, dalla progettazione alle tinture, dai filati alla distribuzione, passando a causa di i consumatori, che devono essere più responsabili

Sfilata a Venezia per i cento anni dalla nascita di Pierre Cardin

Dai capi d’archivio alla nuova serie Cent, ispirata dalla figura dello stilista ma anche dal tema della sostenibilità dei materiali

Articoli correlati
Raccomandato a voi