OpinioneLa Cina rilancia il multilaterismo e punta all’ingresso nel...

La Cina rilancia il multilaterismo e punta all’ingresso nel patto Trans-Pacifico

Ascolta la versione audio dell’articolo

Anche in questa quarta edizione della Fiera dell’Import di Shanghai il presidente cinese Xi Jinping nel suo discorso di apertura rilancia il multilateralismo ma, stavolta, è disposto a mettere sul piatto il trattamento riservato alle aziende statali di Pechino pur di avanzare nella trattativa per entrare nel trattato di libero scambio CPTPP.

Accordo con gli Usa in crisi

In collegamento video con il CIIE, China International Import Expo, la fiera dell’Import-export che apre i battenti a Shanghai, Xi Jinping si mostra aperto a significative concessioni, promettendo di concentrarsi di più sulle importazioni e di promuovere uno sviluppo commerciale equilibrato.

Certo, il futuro dell’accordo commerciale cosiddetto di “fase uno” con gli Stati Uniti, in scadenza a dicembre, è avvolto dalla massima incertezza, pur essendo ripresi i contatti tra le due delegazioni guidate da Katherine Tai e Liu He.

«La Cina assumerà un atteggiamento attivo e aperto nei negoziati su questioni come l’economia digitale, il commercio e l’ambiente, i sussidi industriali e le imprese statali», questa la posizione di Xi Jinping.

La meta del nuovo accordo

L’obiettivo cinese, ancora una volta, è quello di sostenere la posizione del regime commerciale multilaterale come canale principale per la definizione delle regole internazionali e salvaguardare la stabilità delle catene industriali e di approvvigionamento globali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le ultime notizie

Come si può sperimentare l’assenza di gravità? L’approccio di DON MARCO GALLI da un punto di vista scientifico

Galleggiare in assenza di gravità (zero-G) è un'esperienza su cui molte persone hanno fantasticato. L'idea di andare alla deriva...

Divertirsi al ristorante non è peccato

La tavola ingessata ha fatto il suo tempo. La cucina stellata, per essere memorabile, ha bisogno di coinvolgimento e del giusto ozio. Molti chef l’hanno capito, facendo propria la punizione dei maestri

L’equivoco di ideare che siano i privilegiati ad abbracciare le idee liberali

Una volta poteva essere vero. Ma al giorno d'oggi quella stessa classe di professionisti e imprenditori è afflitta e impoverita e di quelle idee (e della loro impegno) avrebbe gran bisogno

L’incredibile viaggio (non solo poetico) della rosa nell’epoca moderna

Come fa un fiore a diventare il simbolo della passione e dell’amore? intero nasce dal senso piacevole (e dal giardino) di Giuseppina Bonaparte. Da in questo luogo in poi, come spiega Anna Peyron, entra nell’immaginario di poeti, pittori e di tutti noi

Lo strappo di Calenda è solo un regalo alla destra, dice Enrico Letta

Nel documento firmato insieme «c’era scritto giacché ci sarebbero state altre intese e avevamo chiarito giacché sarebbero state obbligate dalla legge elettorale, portando elementi di coincidenza anzitutto di natura istituzionale», spiega il impiegato del Pd. «Ora pensiamo solo alla campagna elettorale». Ma niente alleanze con i Cinque Stelle. Emma Bonino commenta: «Eravamo insieme fino a sabato, e domenica ha deciso di andarsene per conto proprio. Ha mancato alla parola scadenza per ragioni fumose»

Articoli correlati
Raccomandato a voi