CalcioNasce Sportwig, la formazione sportiva diventa on demand

Nasce Sportwig, la formazione sportiva diventa on demand

Lo sport acquista una nuova dimensione. Non solo campo o stadio, la nuova formazione sportiva passa per il web. Da una idea nata durante il lockdown della primavera 2020, nasce Sportwig, una piattaforma di e-learning tutta dedicata allo sport, che mette da subito a disposizione 40 video corsi (oltre 200 ore di lezione) tenuti da docenti esperti nella propria disciplina, cinque dei quali Campioni del Mondo, e promette un costante incremento di contenuti delle più importanti discipline sportive (si parte con 15 con l’obiettivo di ampliarle), dal calcio al rugby, dallo yoga alla boxe passando per il basket.

La formazione

Tra i “coach” che hanno messo a disposizione la loro esperienza ci sono il campione del mondo di sci Giorgio Rocca, il campione italiano di MMA Alessio di Chirico, l’ex capitano della Nazionale di rugby Marco Bortolami, il campione europeo dei pesi medi Emanuele Blandamura, l’esperto di fotografia sportiva Ray Giubilo e il l’allenatore di pallacanestro Marco Calvani. Sportwig vuole permettere a chiunque — appassionati, professionisti e allenatori — di intraprendere un viaggio all’interno del proprio sport preferito da affrontare a tutto tondo, toccando da un lato gli aspetti prettamente tecnici della disciplina e dall’altro quelli manageriali, comunicativi e di marketing. Il tutto attraverso formazione a distanza, dando la possibilità di ottenere nuova professionalità nel mondo dello sport.

Loading…

Il team fondatore

Il team fondatore di questa nuova piattaforma è composto da sette professionisti (Mirko Clemente, Daniele Goegan, Diego De Lorenzi, Stefano Biglietti, Andrea Ferrante, Giacomo Surano e Andrea Priore) che vogliono unire in un unico prodotto i due aspetti del professionismo sportivo (tecnico tattico e manageriale) con dell’on demand. «In pieno lockdown abbiamo deciso di intraprendere questa nuova avventura imprenditoriale. Siamo partiti con un sito di test studiando il comportamento degli utenti e riscontrando da subito ottimi risultati», ha dichiarato l’imprenditore milanese Mirko Clemente, spiegando che «uno dei principali problemi dello sport è la mancanza di professionisti, tanti i volontari (per fortuna) ma pochi di loro hanno il tempo, la voglia o le risorse per formarsi in modo adeguato. L’idea nasce proprio da questa esigenza: formazione professionale e mirata».

Il modello

Sportwig si rivolge sia a utenti B2C sia B2B ed «è anche organizzata per fornire al target delle aziende il supporto per realizzare progetti finalizzati a perseguire con efficacia importanti obiettivi come, ad esempio: aumentare il benessere dei propri dipendenti, offrendo l’accesso ai contenuti che proponiamo sulla nostra piattaforma, o gratificare la propria clientela proponendo i contenuti Sportwig come benefit o premio nel contesto di in un programma di fidelizzazione», ha aggiunto Stefano Biglietti, Business Development Office.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le ultime notizie

Divertirsi al ristorante non è peccato

La tavola ingessata ha fatto il suo tempo. La cucina stellata, per essere memorabile, ha bisogno di coinvolgimento e del giusto ozio. Molti chef l’hanno capito, facendo propria la punizione dei maestri

L’equivoco di ideare che siano i privilegiati ad abbracciare le idee liberali

Una volta poteva essere vero. Ma al giorno d'oggi quella stessa classe di professionisti e imprenditori è afflitta e impoverita e di quelle idee (e della loro impegno) avrebbe gran bisogno

L’incredibile viaggio (non solo poetico) della rosa nell’epoca moderna

Come fa un fiore a diventare il simbolo della passione e dell’amore? intero nasce dal senso piacevole (e dal giardino) di Giuseppina Bonaparte. Da in questo luogo in poi, come spiega Anna Peyron, entra nell’immaginario di poeti, pittori e di tutti noi

Lo strappo di Calenda è solo un regalo alla destra, dice Enrico Letta

Nel documento firmato insieme «c’era scritto giacché ci sarebbero state altre intese e avevamo chiarito giacché sarebbero state obbligate dalla legge elettorale, portando elementi di coincidenza anzitutto di natura istituzionale», spiega il impiegato del Pd. «Ora pensiamo solo alla campagna elettorale». Ma niente alleanze con i Cinque Stelle. Emma Bonino commenta: «Eravamo insieme fino a sabato, e domenica ha deciso di andarsene per conto proprio. Ha mancato alla parola scadenza per ragioni fumose»

Taormina il nuovo tweet: “Prendersela con la Meloni è razzista”

Carlo Taormina ed il nuovo tweet sugli attacchi all'aspirante primo ministro del centrodestra unitamente cui dice la sua sul tema: “Prendersela unitamente la Meloni è intollerante” Leggi tutto Taormina il nuovo tweet: “Prendersela unitamente la Meloni è intollerante” su Notizie.it.

Articoli correlati
Raccomandato a voi