EconomiaLa guerra scuote le Borse europee (-5%), corrono gas,...

La guerra scuote le Borse europee (-5%), corrono gas, petrolio e oro. Mosca crolla del 30%

Dollaro e yen in corsa, l’euro scende sotto quota 1,12

La corsa al dollaro spinge rapidamente il cambio con l’euro sotto quota 1,12 ai minimi da fine gennaio. Il rapporto tra la moneta unica e il biglietto verde Usa è passato dall’area 1,1250 a 1,1177. «L’esposizione della moneta unica a questa crisi deriva dal potenziale impatto economico degli eventi in corso nell’Europa orientale, che probabilmente aggraveranno la già presente crisi energetica, alimentando la pressione inflazionistica e ostacolando le prospettive di ripresa dell’Eurozona. A giocare contro la moneta unica c’è anche l’aumento dei flussi verso le valute rifugio, come lo yen giapponese, il franco svizzero e il dollaro, che si denota ogni volta che l’incertezza sui mercati finanziari cresce. Potrebbero cosi’ cominciare alcuni tempi duri per la moneta unica», è il commento di Ricardo Evangelista, Analista Senior, ActivTrades. Evidente il generale rafforzamento della moneta americana, ritenuta un asset rifugio nelle fasi di incertezza: il dollar index, che ne misura l’andamento verso un ampio paniere di valute, supera i 97 punti, valore toccato l’ultima volta negli ultimi giorni di gennaio.

L’attacco all’Ucraina affonda anche il bitcoin: -8% a 35.000 $

L’attacco russo in Ucraina sta provocando forti ribassi sul mercato delle criptovalute con il bitcoin che scende dell’8% a 35,400 dollari dopo aver toccato un minimo a 34.333. Solo 24 ore fa, il bitcoin quotava sopra i 39.000 dollari. Ancora più pesante la flessione dell’Ethereum che cede il 12% a 2.105 dollari. Da segnalare che dal massimo di 68.641 dollari toccato il 9 novembre, il bitcoin ha ormai perso circa il 50% del suo valore.

Vendite sulle banche a Piazza Affari, Unicredit la peggiore

A Piazza Affari completamente in rosso il paniere delle 41 big del listino: solo Davide Campari, all’indomani dello scivolone sui conti, si salva, mentre cade Pirelli & C che nell’annunciare i risultati 2021 e la guidance 2022 ha dichiarato di aver già pronte delle azioni per mitigare l’impatto della crisi ucraina sul proprio business. Unicredit, tra gli istituti europei più esposti in Russia (insieme a Societe Generale e all’austriaca Raiffeisen) pè in pesante rosso. Male anche Intesa Sanpaolo,Banca Generali, Banco Bpm e Azimut. Le vendite sono forti anche su Buzzi Unicem, Exor e Stmicroelectronics.

Borsa Mosca: prima lo stop poi il crollo. Giù il rublo

Impressionante crollo per la Borsa di Mosca, con il Moex Russia Index denominato in rubli, è arrivato a perdere il 45%, il calo peggiore della sua storia, poi il 30%. Fa ancora peggio l’indice Rts, denominato in dollari, che arriva a perdere il 49,9% poi il 30% circa. La Borsa di Mosca ha inizialmente sospeso le contrattazioni, a causa dell’invasione russa in Ucraina, ma alla riapertura l’azionario è stato colpito da una pioggia di vendite. In forte flessione anche il rublo che perde quasi il 6,5% contro il dollaro, dopo aver toccato i minimi dal 2016 con un calo di oltre il 10%

Banca centrale Ucraina ferma valute e limita prelievi contanti

La banca centrale ucraina ha temporaneamente sospeso il mercato valutario del paese, limitato il ritiro di contanti e proibito l’emissione di valute estere al pubblico, dopo che la nazione ha dichiarato la legge marziale. La Banca nazionale ucraina ha annunciato una serie di misure temporanee dopo che le truppe russe sono entrate nel Paese. I prelievi di contanti erano limitati a 100.000 grivnie ucraine al giorno, equivalenti a circa 3.339,13 dollari.
Intanto, la Borsa ucraina PFTS ha comunicato che l’attività sul mercato è stata posticipata a causa dell’emergenza. Gli asset ucraini scambiati a livello globale sono stati colpiti dal sell-off. I rendimenti dei bond ucraini in dollari con scadenza a settembre 2027 sono balzati del 32,060%, dal 16,302% di mercoledì, secondo Tradeweb. Le valute dei Paesi dell’Europa orientale sono scese rispetto al dollaro, con lo zloty polacco in calo dell’1,1% e la corona ceca in calo dell’1,8%. La Turchia, che ha forti legami commerciali e turistici sia con la Russia che con l’Ucraina, ha visto la sua valuta diminuire del 2,4% rispetto al dollaro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le ultime notizie

Bce, finito il Qe parte lo scudo (pandemico) anti spread

La Banca centrale archivia il programma sui bond, porzione delle misure di stimolo introdotte dieci anni fa

Ucraina ultime notizie. Potenti esplosioni nella città di Mykolaiv

Il governo di Mosca ha adottato oggi una rescissione che sancisce l’uscita del paese da otto Accordi Parziali del Consiglio d’Europa

Papa Francesco riceve Musk: affrontati i temi della tecnologia e della natalità

Il patron di Tesla e SpaceX Elon Musk ha rivelato con un tweet la sua visita privata a Papa Francesco, postando una ritratto in quanto lo ritrae insieme a quattro dei suoi sette figli

Filati, la scarsa disponibilità di manodopera frena la ripresa

A Pitti Filati 114 espositori. In vetrina un settore che ha chiuso il 2021 con 2,6 miliardi di fatturato (+28,7%), insufficiente sotto il livello pre Covid, bensì che fa impegno a ripartire a causa dell’insufficienza di bensìcchinari e di operai, a causa della riduzione degli organici avvenuta durante la fase Covid

Colore, creatività e cultura: 60 anni di moda africana in mostra a Londra

La salone “Africa Fashion” al V&A parte dal rinascimento culturale negro alla fine degli anni Cinquanta e giunge alla moda contemporanea, in un percorso di ricostruzione e ricerca che è solo all’inizio

Eco Bio Boutique, da piccola erboristeria ad azienda beauty tech sostenibile

La start up cosmetica ha registrato un incremento del ricavo del 1.500% in due anni con ricavi che superano i 4 milioni di euro. immediatamente spinge all’estero e assume personale

Articoli correlati
Raccomandato a voi