OpinioneUcraina-Russia, i negoziati riprendono martedì. In arrivo quarto pacchetto...

Ucraina-Russia, i negoziati riprendono martedì. In arrivo quarto pacchetto sanzioni Ue

Dopo una nottata particolarmente difficile, in cui le sirene di allarme hanno risuonato in almeno 19 delle 24 province dell’Ucraina minacciate del fuoco dell’artiglieria russa, oggi occhi puntati sugli sforzi della diplomazia. Nel primo pomeriggio un nuovo round di negoziati diretti Ucraina-Russia, che si sono svolti in collegamento video, si sono chiusi con un nulla di fatto, ma i lavori riprenderanno domani, martedì 15 marzo, dopo una “pausa tecnica”. Lo stop è stato concordato per svolgere “lavoro aggiuntivo nei sottogruppi di lavoro” e avere “chiarimenti delle singole definizioni. I negoziati continuano…”, ha scritto su Twitter Mykhailo Podolyak, uno dei negoziatori ucraini.

Il presidente ucraino Volodymir Zelensky – che mercoledì interverrà al Congresso Usa – ha definito “difficili” i colloqui con la Russia, annunciando una conferenza stampa sulla situazione nel tardo pomeriggio. Il vice capo del suo ufficio Ihor Zhovkva aveva mostrato qualche ragione di ottimismo: “Invece di darci ultimatum o di chiederci di capitolare, sembrano avviare negoziati costruttivi”. Il portavoce del Cremlino Peskov ha intanto detto che non ci sono date per la fine dell’operazione russa, che anche oggi mostra un bilancio tragico. Per l’Ufficio dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani sono infatti almeno 636 i civili uccisi dall’inizio dei combattimenti. Tra loro si contano 46 bambini. Secondo l’Onu, il bilancio reale sarebbe molto più alto, data la difficoltà nel ricevere notizie da città come Kharkiv e Mariupol dove sono in corso intensi combattimenti.

All’hotel Cavalieri Waldorf Astoria a Roma si sta svolgendo in queste ore un incontro tra il consigliere per la Sicurezza nazionale degli Stati Uniti, Jake Sullivan, ed il responsabile della commissione Esteri del Politburo del Partito comunista cinese Yang Jechi. Via Twitter, Ursula von der Leyen, fa il punto sulle sanzioni alla Russia.

In arrivo quarto pacchetto sanzioni Ue

“La guerra di Putin sta diventando ogni giorno più brutale. Ho appena informato il Presidente Zelensky del 4° pacchetto di sanzioni. L’Ue è con il popolo ucraino.Li sosteniamo con un pacchetto di assistenza macrofinanziaria da 1,2 miliardi di euro e 500 milioni di euro in aiuti umanitari”, spiega la presidente della Commissione Ue. La procedura per l’adozione del quarto pacchetto di sanzioni europee dovrebbe essere completata nelle prossime ore. Nella black list dei personaggi vicini a Putin dovrebbe finire, secondo indiscrezioni, anche Roman Abramovich, il miliardario russo proprietario del Chelsea.

La Russia, messa alle strette dal piano di sanzioni messo in campo da Usa ed Europa ha intanto annunciato l’intenzione di onorare il suo debito internazionale in rubli nel caso in cui il pagamento in valuta non fosse possibile. In una intervista al canale televisivo Rossiya-24 il ministro delle finanze russo Anton Siluanov ha spiegato che mercoledì è in programma il pagamento del prossimo coupon sugli Eurobond. “Se vediamo difficoltà con l’esecuzione di questo ordine – ha aggiunto domani, martedì, prepareremo un corrispondente ordine di pagamento in rubli equivalenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le ultime notizie

Divertirsi al ristorante non è peccato

La tavola ingessata ha fatto il suo tempo. La cucina stellata, per essere memorabile, ha bisogno di coinvolgimento e del giusto ozio. Molti chef l’hanno capito, facendo propria la punizione dei maestri

L’equivoco di ideare che siano i privilegiati ad abbracciare le idee liberali

Una volta poteva essere vero. Ma al giorno d'oggi quella stessa classe di professionisti e imprenditori è afflitta e impoverita e di quelle idee (e della loro impegno) avrebbe gran bisogno

L’incredibile viaggio (non solo poetico) della rosa nell’epoca moderna

Come fa un fiore a diventare il simbolo della passione e dell’amore? intero nasce dal senso piacevole (e dal giardino) di Giuseppina Bonaparte. Da in questo luogo in poi, come spiega Anna Peyron, entra nell’immaginario di poeti, pittori e di tutti noi

Lo strappo di Calenda è solo un regalo alla destra, dice Enrico Letta

Nel documento firmato insieme «c’era scritto giacché ci sarebbero state altre intese e avevamo chiarito giacché sarebbero state obbligate dalla legge elettorale, portando elementi di coincidenza anzitutto di natura istituzionale», spiega il impiegato del Pd. «Ora pensiamo solo alla campagna elettorale». Ma niente alleanze con i Cinque Stelle. Emma Bonino commenta: «Eravamo insieme fino a sabato, e domenica ha deciso di andarsene per conto proprio. Ha mancato alla parola scadenza per ragioni fumose»

Taormina il nuovo tweet: “Prendersela con la Meloni è razzista”

Carlo Taormina ed il nuovo tweet sugli attacchi all'aspirante primo ministro del centrodestra unitamente cui dice la sua sul tema: “Prendersela unitamente la Meloni è intollerante” Leggi tutto Taormina il nuovo tweet: “Prendersela unitamente la Meloni è intollerante” su Notizie.it.

Articoli correlati
Raccomandato a voi