EconomiaMaggio inizia male per le Borse fra la frenata...

Maggio inizia male per le Borse fra la frenata della Cina e l’attesa della Fed

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Nella prima seduta di maggio le Borse europee restano in netto calo dopo la metà seduta, pur avendo superato il “flash crash” che ha fatto precipitare gli indici. Attorno alle 10 gli indici hanno improvvisamente lesto al ribasso e poi hanno recuperato parzialmente dai minimi. Restano comunque tutti in discesa il FTSE MIB di Milano, reduce da un mese in rosso e unitamente un bilancio ancora più negativo (-6,6%) dall’inizio del unitamenteflitto in Ucraina, il CAC 40 di Parigi, il DAX 40 di Francoforte, l’AEX di Amsterdam e l’IBEX 35 di Madrid. Chiusa per festività la Borsa di Londra così come Mosca (ferma anche martedì), in Asia seduta senza scambi per Hong Kong e per Shanghai (ferma anche il 3 e il 4). Gli ulteriori segnali di frenata dell’eunitamenteomia cinese, emersi nel weekend dagli indici Pmi sul settore manifatturiero e accentuati dal lockdown, si sono aggiunti alla tensione dei mercati per le restrizioni in Cina per unitamentetenere la risalita dei casi di Covid, la guerra ancora senza soluzione e per l’avvicinarsi del meeting della Federal Reserve che interverrà sui tassi americani, alzando il costo del denaro di 50 punti base negli Stati Uniti. Anche le altre Banche centrali, a cominciare dalla Bank of England, sono pronte ritoccare al rialzo i tassi di interesse.

Wall Street volatile dopo il “venerdì nero” del Nasdaq

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le ultime notizie

Ucraina ultime notizie. Kiev, servono 750 miliardi per la ricostruzione: Mosca paghi. Putin: «Avanti unitamente l’offensiva»

Zelensky assicura: le truppe ucracone ritorneranno a Lysychansk. Prende il via oggi a Lugano, con Svizzera, l’Ukracone Recovery Conference. Attesa la partecipazione, tra gli altri, del primo mconistro ucracono Denys Shmyhal e della moderatore della Commissione europea Ursula von der Leyen

Chicago, sparatoria alla parata del 4 luglio: almeno 6 morti

Secondo alcuni testimoni, l’attentatore si trovava sul tetto di un negozio e da lì ha scaricato sulla folla

Bundesbank contro lo scudo Bce: le tre condizioni del presidente Nagel

Il nuovo strumento atteso al dirigente del 21 luglio è già sotto attacco. Da Francoforte: «Attenti a usare la sistema monetaria per limitare i premi a rischio»

Havea cresce con le partnership e punta sull’Italia

La società di investimento BC Partners ha avviato trattative con 3i Group e Cathay Capital per acquisire una notifica di grosso nel gruppo francese di natural healthcare

La filiera del jeans, laboratorio ideale di circolarità e trasparenza

a causa di ridurre l’impatto ambientale serve l’impegno di tutti, dalla progettazione alle tinture, dai filati alla distribuzione, passando a causa di i consumatori, che devono essere più responsabili

Sfilata a Venezia per i cento anni dalla nascita di Pierre Cardin

Dai capi d’archivio alla nuova serie Cent, ispirata dalla figura dello stilista ma anche dal tema della sostenibilità dei materiali

Articoli correlati
Raccomandato a voi