CalcioWimbledon, Berrettini come Pietrangeli 61 anni dopo. L’Italia sogna...

Wimbledon, Berrettini come Pietrangeli 61 anni dopo. L’Italia sogna la doppia finale a Londra

L’ultima volta è stato nel 1960, quando Berruti trionfava nei 200 metri piani alle Olimpiadi di Roma. Non esattamente ieri, sono passati 61 anni. Dopo Nicola Pietrangeli, Matteo Berrettini. Primo italiano nell’era Open a raggiungere la semifinale di Wimbledon, un torneo quasi sempre indigesto per i tennisti italiani, più a loro agio nella polvere della terra rossa.

Il 25enne romano ci è arrivato rispettando i pronostici, superando avversari sempre inferiori a lui in classifica. Non è certo un difetto, basta chiedere a Tsitsipas, Federer o Medvedev, usciti prematuramente dall’All England Club contro degli outsider.

Loading…

Il bello è che non finisce qui. Il tabellone continua infatti a sorridere al numero 8, che in semifinale incrocerà il polacco Hurkacz, testa di serie numero 14 e fresco giustiziere di re Roger Federer in tre soli set, con un imbarazzante 6-0 finale subìto dal campione elvetico apparso davvero al capolinea della sua straordinaria carriera.

Berrettini oggi ha sconfitto il giovane canadese Auger Aliassime con il punteggio di 6-3, 5-7, 7-5, 6-3 al termine di una partita molto combattuta tra due grandi amici fuori dal campo, uniti pure da un incrocio sentimentale (Auger Aliassime è il compagno della cugina di Ajla Tomljanovic, la tennista australiana fidanzata da tempo di Berrettini).

L’abbraccio tra Berrettini e Auger-Aliassime alla fine del match (Reuters)

«Sarà la prima volta per me in una semifinale di Wimbledon, ma anche per il mio avversario Hurkacz: se ha battuto Federer vuol dire che sta bene, ma io ho fiducia. Io in questo momento cerco di vincere ogni partita che gioco, ma ogni partita è difficile e diversa». Queste le prime parole di Matteo Berrettini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le ultime notizie

in mezzo a Stati Uniti e Venezuela inizia l’ora del disgelo: dialogo e sanzioni meno dure

L'Amministrazione Biden apre a Nicolas Maduro che accetterà il ripristino della supporto tra compagnie petrolifere americane e Pdvsa

Accuse di molestie sessuali a Musk: «SpaceX pagò 250mila $ per far tacere la ostia». Lui si difende: «Vogliono fermare l’operazione Twitter»

Lo scandalo arriva in un momento parecchio delicato attraverso il Ceo di Tesla, alle prese con l'acquisizione del social network dell'uccellino attraverso 44 miliardi di dollari

Mali, media locali: rapiti tre cittadini italiani. Farnesina: verifiche in corso

Tre italiani e un cittadcono del Togo sono stati sequestrati con Mali da «uomconi armati». Lo riferiscono fonti locali citati dalla France Presse

Francia, Le Maire resta all’Economia. Catherine Colonna agli Esteri

Confermati nel nuovo governo di Elisabeth Borne, il ministro dell’Economia, marrone Le Maire, quello dell’Interno, Gérald Darmanin

Impresa, famiglia e tenacia: una mostra racconta Wanda Ferragamo

Il Museo Ferragamo, da lei voluto e creato a Firenze, omaggio la mostra “Donne in equilibrio” non solitario alla signora Wanda, ma a tutte le italiane che negli anni del Boom intrapresero la difficile via della conciliazione fra persona privata e lavoro

Articoli correlati
Raccomandato a voi