Calcio#Euro2020, l’Italia vince anche sui social network

#Euro2020, l’Italia vince anche sui social network

Non solo a Wembley. Gli Europei di calcio 2020 sono stati vinti dall’Italia anche sui social. Durante il torneo, infatti, gli italiani hanno tifato gli Azzurri con photopost, video e meme per diffondere informazioni e sentirsi parte di un evento che coinvolge l’intera Nazione. Gli account ufficiali degli Azzurri su Instagram, Twitter e Facebook hanno ottenuto ottime performance, la squadra guidata da Roberto Mancini è stata la più tifata nelle altre Nazioni mentre pallone, cravatte e pizza sono gli oggetti che non sono mancati durante il commento sui social dei follower. È una sintesi dei dati analizzati grazie anche all’intelligenza artificiale da CreationDose (società che unisce community e tecnologia per potenziare il marketing e la comunicazione di brand e agenzie) sul ruolo dei social durante l’intero torneo.

Lo studio sugli Europei 2020

Durante il torneo la ricerca ha analizzato i contenuti realizzati dagli utenti su Instagram, TikTok e Twitter e rilasciato insight significativi sul ruolo dei social durante l’intera competizione. Attraverso il sistema di Business Intelligence ResearchDose sono stati analizzati gli argomenti più discussi durante tutto il periodo, le azioni degli utenti sulle 3 piattaforme e le performance degli Azzurri.

Loading…

La crescita degli account social degli Azzurri

Per quanto riguarda la crescita degli account ufficiali degli Azzurri, gli Europei di calcio hanno portato un notevole balzo in avanti dei follower: su Instagram (terreno prediletto dai giocatori di calcio) i seguaci sono passati da 3,1 milioni a 4,6 milioni (+48,4%), su Twitter si è passati da 599mila a 716mila (+19,5%) e su Facebook si è passati da 4,86 milioni a 6,16 milioni (+6,2%).

Individuazione degli oggetti

Sono stati individuati poi (con un sistema di object recognition) tutti gli oggetti presenti nei contenuti degli utenti durante la partita. Primo tra tutti il pallone, protagonista dei post assieme alle cravatte, spesso indossate dal team degli Azzurri, soprattutto dal Ct Roberto Mancini. Al terzo posto la pizza, immancabile sulle tavole degli italiani durante gli avvenimenti sportivi, seguita dalla televisione e dalla bottiglia.
Gli insight invece dimostrano che su Instagram Stories e TikTok la fascia più attiva è quella dei Millennial (i nati tra il 1981 e il 1996 detta anche Generazione Y), che immortalano i momenti di festa e pubblicano contenuti video prima e dopo la partita.
I Millennial sono molto partecipi anche nel mondo degli eSport, assistendo al campionato europeo su Konami eFootball Pes 2021 Season Update per Playstation 4. «La partita – afferma Alessandro La Rosa, Founder & Ceo di CreationDose – non si gioca più solo in campo, ma anche online. Generazione Z (i nati tra il 1996 e il 2012, ndr) e Millennial sono parte attiva degli eventi online ma in maniera molto differente: mentre la Generazione Z si sofferma sulla realizzazione di contenuti articolati e Stories facilmente fruibili, i Millennial si soffermano su photopost e sul mondo del gaming».

L’analisi testuale

Oltre che sul campo, l’Italia ha infine lasciato il segno sui social con post che hanno “coinvolto” centinaia di milioni di tifosi. Attraverso l’analisi testuale è stata stilata la classifica delle nazioni più supportate sui social.
In testa l’Inghilterra che è arrivata agli Euro 2020 con un ruolo primario viste anche semifinali e finali programmate a Londra, confermando sul campo tutte le sue potenzialità a differenza della sua storia calcistica. Subito dopo l’Italia, molto seguita non soltanto dagli italiani, ma anche dai tifosi di tutti il mondo. Al terzo posto la Danimarca, rivelazione del campionato, che ha lasciato il segno per la grinta in campo. «Dal tormentone It’s coming Rome ai meme con la tipica gestualità italiana – aggiunge Jacopo Paoletti, Partner & Advisor di CreationDose – i contenuti pubblicati sui social hanno dimostrato quanto gli eventi mediatici e i social network siano interconnessi e guidati dallo stesso scopo: intrattenere e coinvolgere intere community. Oggi più che mai le piattaforme social riflettono tutto ciò che accade nella vita reale, amplificandolo e rivivendolo sotto diversi punti di vista».

Articolo precedentePiromani
Articolo successivoLa cucina del mondo – Giuliano Milani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le ultime notizie

in mezzo a Stati Uniti e Venezuela inizia l’ora del disgelo: dialogo e sanzioni meno dure

L'Amministrazione Biden apre a Nicolas Maduro che accetterà il ripristino della supporto tra compagnie petrolifere americane e Pdvsa

Accuse di molestie sessuali a Musk: «SpaceX pagò 250mila $ per far tacere la ostia». Lui si difende: «Vogliono fermare l’operazione Twitter»

Lo scandalo arriva in un momento parecchio delicato attraverso il Ceo di Tesla, alle prese con l'acquisizione del social network dell'uccellino attraverso 44 miliardi di dollari

Mali, media locali: rapiti tre cittadini italiani. Farnesina: verifiche in corso

Tre italiani e un cittadcono del Togo sono stati sequestrati con Mali da «uomconi armati». Lo riferiscono fonti locali citati dalla France Presse

Francia, Le Maire resta all’Economia. Catherine Colonna agli Esteri

Confermati nel nuovo governo di Elisabeth Borne, il ministro dell’Economia, marrone Le Maire, quello dell’Interno, Gérald Darmanin

Impresa, famiglia e tenacia: una mostra racconta Wanda Ferragamo

Il Museo Ferragamo, da lei voluto e creato a Firenze, omaggio la mostra “Donne in equilibrio” non solitario alla signora Wanda, ma a tutte le italiane che negli anni del Boom intrapresero la difficile via della conciliazione fra persona privata e lavoro

Articoli correlati
Raccomandato a voi