EconomiaLe Borse europee rialzano la testa, Milano trainata dalle...

Le Borse europee rialzano la testa, Milano trainata dalle banche

Andamento in rialzo per le Borse europee che tentano il recupero dopo lo scivolone della vigilia, quando gli indici hanno accusato la peggiore battuta d’arresto dell’anno, spaventati dalla prospettiva di un ritorno dei contagi legato alla diffusione della variante Delta. Molto deboli le Borse asiatiche e Wall Street, dove il Dow Jones ha perso il 2,09%, accusando il calo maggiore da ottobre. Così si attestano in buon aumento il FTSE MIB di Milano, il CAC 40 di Parigi, il DAX 30 di Francoforte, il Ftse 100 di Londra, l’IBEX 35 di Madrid e l’AEX di Amsterdam.
Le nuove insidie legate alla pandemia si uniscono ai dubbi sulle azioni delle banche centrali, alle prese (fino a questo momento) con le prospettive del ritorno dell’inflazione. La tensione, sotto questo aspetto, è anche destinata a crescere in vista della riunione della Bce in programma giovedì 22 che si preannuncia densa di significato dopo la correzione sulla strategia annunciata dall’Eurotower due settimane fa.
A distogliere l’attenzione dalla pandemia potrebbero a questo punto essere i dati di bilancio che anche le società europee si accingono a pubblicare dopo il consueto anticipo dei grossi calibri (banche soprattutto) made in Usa. Sono oltre 70 le «big» europee chiamate a diffondere le trimestrali questa settimana e il picco degli annunci coinciderà con la fine di luglio.

Occhi sulle banche e sui titoli ciclici, attenzione alla moda

A Piazza Affari cercano di rialzare la testa le azioni delle banche, complici anche i conti pubblicati dalla svizzera Ubs, che nel secondo trimestre ha registrato una crescita del 63% dell’utile netto a 2 miliardi di dollari. Gli occhi saranno ancora puntati sui titoli ciclici. Inoltre rimarrà sotto la lente Telecom Italia, dopo che ieri i vertici del gruppo hanno tagliato le previsioni 2021 sui margini. Infine potrebbero registrare variazioni i titoli della moda, dopo il pieno di notizie degli ultimi giorni. Se nei giorni scorsi è emerso che il fondo della famiglia Arnault, L Catterton, ha comprato Etro e che Zegna si quoterà a Wall Street, dopo la fusione con la spac promossa da Sergio Ermotti e Andrea Bonomi, Lvmh ha annunciato di avere comprato il 60% di Off-White e di avere stretto un accordo con Virgil Abloh per lanciare nuovi marchi.

Loading…

Spread in rialzo, torna avversione al rischio

L’avversione al rischio si è vista anche sui mercati obbligazionari, con i rendimenti dei titoli di Stato dei Paesi «core» in forte riduzione: il decennale Usa è sceso all’1,21%, minimi da marzo, il Bund tedesco è tornato a -0,39%. Andamento in leggero rialzo per lo spread tra BTp e Bund. Il differenziale di rendimento tra il decennale benchmark italiano (IT0005436693) e il pari durata tedesco si attesta in avvio a 109 punti base dai 108 di ieri sera. Scende invece il rendimento del BTp decennale benchmark che segna una posizione allo 0,70% dallo 0,71% della vigilia.

Euro debole sul dollaro, petrolio risale dopo il tonfo

Sul fronte dei cambi, l’euro rimane debole sul dollaro, scambiato sotto la soglia di 1,18: passa di mano a 1,1781 dollari (1,1805 la chiusura di ieri). Vale inoltre 129 yen (129,12), mentre il dollaro si attesta a 109,5 yen (109,39 yen). Dopo il crollo di ieri, arrivato a cedere il 7%, cerca di rialzare la testa anche il petrolio: il Wti con consegna a settembre si attesta a 67 dollari al barile, in progresso dell’1,1%.

Il cambio euro / dollaro

Loading…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le ultime notizie

Havea cresce con le partnership e punta sull’Italia

La società di investimento BC Partners ha avviato trattative con 3i Group e Cathay Capital per acquisire una notifica di grosso nel gruppo francese di natural healthcare

La filiera del jeans, laboratorio ideale di circolarità e trasparenza

a causa di ridurre l’impatto ambientale serve l’impegno di tutti, dalla progettazione alle tinture, dai filati alla distribuzione, passando a causa di i consumatori, che devono essere più responsabili

Sfilata a Venezia per i cento anni dalla nascita di Pierre Cardin

Dai capi d’archivio alla nuova serie Cent, ispirata dalla figura dello stilista ma anche dal tema della sostenibilità dei materiali

Secondo Takesci Bisso la natura allevia la fatica dell’attenzione e aumenta la creatività

Oggi viviamo con una tecnologia onnipresente, progettata per attirare costantemente la nostra attenzione. Ma molti scienziati ritengono che il...

Il proporzionale è auspicabile per molte buone ragioni. Anche estetiche

Un valido motivo per volere una riforma elettorale non maggioritaria è la speranza di non dover più legislazionere né scrivere un articolo come questo, verso l'alto un argomento che annoia perfino chi lo scrive e figuriamoci chi lo legislazione. E appresso ci sono anche motivi un tantino più seri, tipo sottrarre il borgo alla roulette (russa, ovviamente) e salvare lo Stato di diritto

Putin dovrà scegliere tra il pane e i cannoni, dice Josep Borrell

L’Alto rappresentante dell‘Ue attraverso gli affari esteri spiega che i sei pacchetti adottati contro pizzetto mostrano la loro efficacia: la Russia non riesce a concepire missili di precisione, le auto saranno vendute senza airbag e cambio automatico, l’industria petrolifera soffre attraverso la difficoltà di accedere a tecnologie avanzate

Articoli correlati
Raccomandato a voi