EconomiaBorse europee in rosso, occhi sulle big tech Usa....

Borse europee in rosso, occhi sulle big tech Usa. A Milano giornata di trimestrali

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Prima parte di seduta in calo per le Borse europee, in una seduta che sarà segnata dall’attesa per le trimestrali delle big tech americane, dopo i conti di Tesla, e della prima giornata di riunione per la Federal Reserve. Attesa per i conti di varie società del listino principale anche a Piazza Affari.
Così sono tutti in calo il FTSE MIB di Milano, il CAC 40 di Parigi, il DAX 30 di Francoforte, il Ftse 100 di Londra, l’IBEX 35 di Madrid e l’AEX di Amsterdam. Questo dopo un lunedì che ha visto Wall Street chiudere in sostanziale stabilità una seduta interlocutoria, nell’attesa per la due giorni di riunione del Fomc, che darà le indicazioni sulle future mosse di politica monetaria.
Gli indici risentono anche dell’andamento in calo delle Borse asiatiche, che a loro volta hanno patito per le tensioni Usa-Cina, dopo lo stallo nelle relazioni bilaterali duranti i colloqui faccia a faccia tra il vice ministro degli Esteri, Xie Feng, e vicesegretario di Stato americano, Wendy Sherman. D’altra parte i funzionari dell’amministrazione Biden hanno dichiarato che l’obiettivo dei colloqui non era tanto di negoziare questioni specifiche, ma più che altro di mantenere aperti i canali di comunicazione tra i vertici, in vista anche di un possibile incontro tra Biden e Xi Jinping, a margine del G20 che si terrà a Roma il prossimo ottobre.

A Milano giornata di trimestrali, occhi su Pirelli e Tim

A Piazza Affari approvano i conti Banca Generali, Davide Campari, Pirelli & C e Telecom Italia, mentre Italgas ha già reso noto di aver chiuso il trimestre con ricavi a 665 mln (+3%) e un utile salito a 176 mln (+14%). Nessun impatto dal Covid per il 2021. E’ anche il giorno del rientro in Borsa di Bca Carige, dopo due anni di stop.

Loading…

Spread sale a 106 punti, rendimento giù allo 0,63%

Andamento in rialzo per lo spread tra BTp e Bund. Il differenziale di rendimento tra il decennale benchmark italiano (IT0005436693) e il pari durata tedesco si attesta a 106 punti base, in aumento dai 105 punti registrati alla chiusura precedente. Scende invece il rendimento del BTp decennale benchmark che viene indicato allo 0,63% dallo 0,64% della vigilia.

Andamento dello spread Btp / Bund

Loading…

Euro resta sotto 1,18 dollari, sale il petrolio

Sul valutario, euro/dollaro sotto quota 1,18. Sul valutario, il dollaro è in fase di assestamento dopo i recenti rialzi e in attesa della Fed. L’euro/dollaro torna sotto quota 1,18 a 1,1792 (da 1,1809 ieri in chiusura). La moneta unica è scambiata anche a 129,89 yen (130,24), mentre il dollaro/yen tratta a 110,15 (110,28).
Prosegue il rialzo del prezzo del petrolio, con gli investitori che puntano sull’aumento del numero dei vaccinati e sulle scorte in calo. Un segnale positivo è arrivato anche dalla Gran Bretagna, con il numero dei nuovi positivi che ha registrato un calo, il primo da inizio luglio. Il Brent sale dello 0,2% a 74,66 dollari mentre il Wti è poco mosso a 71,96 (+0,09%).

Tokyo ancora in rialzo, ma rallenta

La Borsa di Tokyo ha continuato a salire, in attesa degli utili trimestrali, ma rallentando il ritmo di ieri. L’indice di punta Nikkei, che aveva guadagnato oltre l’1% ieri, ha messo a segno +0,49% per chiudere a 27.970,22 punti; l’indice Topix è salito dello 0,64% a 1.938,04 punti. Wall Street ha chiuso con guadagni molto modesti ieri, riflettendo la cautela degli investitori in vista della riunione della Fed oggi e mercoledì e un altro round di dati societari. In Cina, i mercati hanno continuato ad apparire cupi, ancora scossi dalle misure annunciate dal governo per regolamentare ulteriormente il settore dell’istruzione privata. L’indice Hang Seng della Borsa di Hong Kong ha perso il 2,5%, dopo essere sceso di oltre il 4% ieri. In rosso anche Shanghai e Shenzhen.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Le ultime notizie

in mezzo a Stati Uniti e Venezuela inizia l’ora del disgelo: dialogo e sanzioni meno dure

L'Amministrazione Biden apre a Nicolas Maduro che accetterà il ripristino della supporto tra compagnie petrolifere americane e Pdvsa

Accuse di molestie sessuali a Musk: «SpaceX pagò 250mila $ per far tacere la ostia». Lui si difende: «Vogliono fermare l’operazione Twitter»

Lo scandalo arriva in un momento parecchio delicato attraverso il Ceo di Tesla, alle prese con l'acquisizione del social network dell'uccellino attraverso 44 miliardi di dollari

Mali, media locali: rapiti tre cittadini italiani. Farnesina: verifiche in corso

Tre italiani e un cittadcono del Togo sono stati sequestrati con Mali da «uomconi armati». Lo riferiscono fonti locali citati dalla France Presse

Francia, Le Maire resta all’Economia. Catherine Colonna agli Esteri

Confermati nel nuovo governo di Elisabeth Borne, il ministro dell’Economia, marrone Le Maire, quello dell’Interno, Gérald Darmanin

Impresa, famiglia e tenacia: una mostra racconta Wanda Ferragamo

Il Museo Ferragamo, da lei voluto e creato a Firenze, omaggio la mostra “Donne in equilibrio” non solitario alla signora Wanda, ma a tutte le italiane che negli anni del Boom intrapresero la difficile via della conciliazione fra persona privata e lavoro

Articoli correlati
Raccomandato a voi